Londra, Tunisi, Spagna e Australia le mete preferite dai romani

Traffico aereo in aumento del 9 per cento a Fiumicino

Roberto Filibeck

In questi giorni fino al 18 aprile saranno più di 600.000 i passeggeri in transito negli scali di Fiumicino e Ciampino, con un incremento del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono le previsioni di traffico per il periodo di Pasqua di AdR, la società che gestisce i 2 scali della Capitale. Le mete più gettonate sono le città d’arte, ma tengono bene le isole tropicali. Interessante l’offerta proposta dalle compagnie low-cost (a basso costo), che ora hanno iniziato a operare pure a Fiumicino. È il caso di SkyEurope che collega Roma tutti i giorni con Praga, Varsavia e Bratislava, oppure Jet2.com che opera su Leeds, Bradford e Manchester, Dba-Deutsche British Airways per Dresda, Air Madrid per Madrid. Non da meno sono i «pacchetti» offerti da vettori come Alitalia, Lufthansa, Iberia e British Airways. Secondo una mini indagine compiuta nello scalo di Fiumicino tra le oltre 100 compagnie aeree operanti e le associazioni dei tour operator in queste settimane non solo è scoppiato il boom di prenotazioni, ma i vettori, per fronteggiare la forte domanda e non rischiare il cosiddetto «overbooking» (la sopra-prenotazione rispetto alla capacità effettiva dei posti nell’aeromobile), utilizzeranno aerei di maggiore capacità. È il caso della Tunisair, che ha aeromobili pieni diretti a Tunisi, Monastir e Djerba. Vacanze di 3-4 giorni per i tanti, soprattutto coppie e famiglie, confermano dalla British Airways, che hanno scelto di trascorrere le vacanze a Londra. Indocina, Australia, Malesia e anche Bali, destinazione segnalata in ripresa dall’Italia, per i turisti che hanno scelto di utilizzare la «Malaysia Airlines», che segnala voli pieni all’87% e che ha deciso di utilizzare in questo periodo 747/400 anziché 777, con una capienza superiore. Viaggiano pure i tanti filippini che, attraverso ad esempio la «Cathay», tornano a casa, a Manila, passando per Hong Kong. Sfiora il 100% di riempimento anche la compagnia di bandiera spagnola «Iberia» che segnala un grande flusso di viaggiatori, soprattutto giovani, verso Madrid, Barcellona e Siviglia, collegata da Roma ora direttamente. Ma ci sono anche tanti spagnoli, confermano dalla compagnia, che hanno deciso di trascorrere le vacanze di Pasqua e dei ponti fino al 1° maggio, in Italia. Lo stesso vale per i turisti tedeschi che viaggiano con Lufthansa, che in questi giorni ha voli pieni, oltre il 90 per cento. In crescita il turismo «incoming» dagli Usa. Tra i vettori americani la «US Airways» conferma un forte flusso di americani in arrivo nella capitale, con un ciclo senza sosta già da diversi giorni e voli pieni tra il 90 e il 95%. Il gradimento dei cittadini Usa verso l’Italia, per Pasqua e ponti di primavera, viene confermato anche dalla «Delta» che non solo ha voli in arrivo pieni al 90%, ma ci sono anche molti italiani partiti o in procinto di partire verso la Grande Mela, Miami e Canada.