Lonquich a quattro mani Ugorski in Conservatorio

Valeria Pedemonte

Oggi. Alla Scala, alle 15, si esibisce il Quartetto d’Archi della Scala con musiche di Mozart, Mendelssohn, Schubert. Alle 20 va sul palco la Filarmonica diretta da Daniele Gatti, che interpreta composizione di Wagner e Mahler. In Conservatorio, alle 21, concerto per pianoforte a quattro mani con Alexander Lonquich e Cristina Barbuti: in programma musiche di Schubert e Mozart.
Domani. In Conservatorio, alle 21, il pianista Mitsuko Uccida esegue composizioni di Mozart, Boulez e Beethoven.
Mercoledì. In Conservatorio, alle 21, il pianista Anatolij Ugorski dà vita a musiche di Chopin, Bramhs e Scarlatti. In Santa Maria della Passione, alle 21, suona l’Ensemble «Arte Musica», con il soprano Rosita Frisani, per interpretare la «La Cantata per nostro Signore Gesù Cristo» di Giovanni Battista Martini.
Giovedì. In Auditorium, alle 20.30, l’Orchestra Verdi diretta da Lu Jia propone composizioni di Schoenberg e Brahms.
Venerdì. In San Simpliciano, alle 21, per Musica e Poesia prende vita «Sonar di tromba musicalmente in organo» con l’Ensemble Pian e Forte, e con Antonio Frigé (organo) e Gabriele Cassone (tromba). Alla Scala, alle 20, va in scena il balletto «Cenerentola» di Prokofiev: l’Orchestra della Scala è diretta da David Coleman, con Roberto Bolle étoile.
Sabato. Al Dal Verme, alle 17, l’Orchestra dei Pomeriggi, diretta da Antonino Fogliani, con il violoncellista Alban Gerhardt, interpreta composizioni di Carluccio (novità), Schostakovich e Schubert.
Domenica. Al Filodrammatici, alle 11, per I Concerti della domenica si esibisce l’Ensemble Duomo sul tema «Echi sonori del ’900» con musiche di Bacalov, Brouwer, Piazzolla.