L'Open d'Italia sbarca a Tolcinasco: 156 in gara

Il Trofeo dal 3 al 6 maggio. Tra i partecipanti spiccano i nomi
degli statunitensi Lehman, Jones e Waldorf,
del gallese Woosnam e i due migliori professionisti asiatici, il tailandese Jaidee e
l'indiano Randhawa, oltre al talento emergente sudafricano Schwartzel. La
pattuglia italiana può contare, oltre che su Molinari, vincitore dell'ultima
edizione, anche su Canonica e Tadini

Milano - È giunto alla 64ª edizione il Torneo Telecom Italia Open di Golf, che si svolgerà dal 3 al 6 maggio sull'ormai collaudato percorso del Castello di Tolcinasco, in provincia di Milano. "L'Open di golf non vuole essere solamente un evento mondano - spiega Donato Di Ponziano, presidente del comitato organizzatore -, ma soprattutto sportivo, e vista la partecipazione di 5 vincitori di tornei major e 25 di tappe del tour, garantisce un contenuto tecnico di primissimo livello". Tra i 156 concorrenti, tra cui 6 dilettanti, che si disputeranno il trofeo, spiccano nomi importanti come quello degli statunitensi Tom Lehman, Steve Jones e Duffy Waldorf, del gallese Ian Woosnam e i due migliori professionisti asiatici, il tailandese Jaidee e l'indiano Randhawa, oltre al talento emergente sudafricano Charl Schwartzel.

La pattuglia italiana può contare, oltre che su Francesco Molinari, vincitore dell'ultima edizione, anche su Emanuele Canonica e Alessandro Tadini. "Grazie all'accordo tra federazione ed European Tour - sottolinea Di Ponziano - sono 5 anni che andiamo avanti migliorandoci sempre, fino a diventare uno dei più importanti appuntamenti europei che quest'anno vanta un montepremi di un milione 700 mila euro". Per la prima volta a Tolcinasco è garantita la presenza di 48 espositori, mentre il percorso di gara (che il presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti, definisce "una struttura incomparabile per l'open") sarà più lungo di 53 metri rispetto allo scorso anno per i ritocchi apportati alle buche 3 e 6.