Lopez debutta nel giorno di «Spagna»

(...) in altre zone della città, in questo caso il personale che sta lavorando allo stadio sarebbe dirottato da altre parti. Ma, alla fine, la gara si svolgerà regolarmente. Anche se il prato, ovviamente, non sarà proprio un biliardo. Inevitabile.
Oggi poi è una giornata particolare. Ventinove gennaio 1995, undici anni dopo il ricordo di Claudio Vincenzo Spagnolo è sempre più intenso, forte, unico. A Granarolo, già da ieri tutti i gruppi della Nord hanno rinnovato l'appuntamento, tutti in campo nel nome di "Spagna". E oggi, alle 14, familiari, tifosi e amici si ritroveranno in quel piazzale dove ci fu l'agguato. E sarà deposto anche un mazzo di fiori sotto la Nord poco prima del fischio d'inizio. Undici anni dopo esatti sono passati, ma il tempo non potrà mai cancellare quella tragedia.
La partita tra Genoa e Padova nasce così, il pensiero che ritorna a quei momenti. Oggi una gara da giocare e vincere per tantissimi motivi. Più uno. Dedicato a Vincenzo Spagnolo. E ci sarà in campo anche Dante Lopez, l'attaccante paraguaiano ha ricevuto il transfer in settimana ed è stato inserito nella lista dei convocati. Il bomber giocherà dal primo minuto, al 90% Giovanni Vavassori ha deciso. Si è allenato bene in queste settimane, rimane una piccola percentuale di incertezza, ma Lopez ha dimostrato di essere pronto. E il tecnico rossoblu lo butterà subito nella mischia. E sarà una festa là davanti per il Genoa che proporrà un trio show. Marco Rossi e Ivica Iliev sugli esterni, e Lopez nel cuore dell'attacco. Concentrato puro di talento e fantasia in prima fila, e saranno guai per la difesa del Padova e quelle che seguiranno.
Sarà questa l'unica novità nel Genoa, che non dovrebbe mostrare lineamenti diversi da quelli che aveva presentato con la Fermana. Grabbi lascerà il posto, come detto, a Lopez mentre è l'ultima volta in maglia rossoblu per Davide Sinigaglia che, domani, farà le valigie e tornerà all'Arezzo. Difesa confermata, in porta Gazzoli e davanti a lui, da destra a sinistra, Ambrogioni, Baldini, Fusco e Stellini, mentre a centrocampo Tedesco e Coppola affiancheranno Mamede in cabina di regia. E nel corso della partita ci potrebbe essere anche il debutto del baby paraguaiano Rivaldo, che Vavassori ha portato in ritiro. Aspettando Vincenzo Moretti che dalla prossima settimana si allenerà con la truppa rossoblu. Quella di oggi pomeriggio con il Padova sarà anche l'occasione per fare il record dei record. A Fermo, il Genoa ha eguagliato la miglior serie di imbattibilità della sua storia, adesso può stabilire un nuovo primato, arrivando a 34 partite consecutive senza sconfitte. Intanto, la Lega ha ufficializzato anche lo spostamento del match con il Novara, vista la concomitanza con la sfida tra Sampdoria e Treviso. Si giocherà martedì 7 febbraio alle 20.30.