L'oro difende quota 500

La settimana si chiude con l'oro a 503,60 dollari l'oncia: in due sedute ha recuperato ben 14 dollari risollevandosi dai minimi delle 4 settimane. La tenuta delle quotazioni resta giustificata, a parere degli analisti, da una domanda che rimarrà sostenuta anche nella prima parte del 2006. Due i fattori di spinta. Da una parte, gli acquisti da medio ed estremo oriente. Dall'altra, il boom dei prodotti finanziari legati alle performance dell'oro. Rame prossimo ai massimi storici, petrolio in area 58 dollari.