Los Angeles, la moglie fa come Lorena Bobbit nasconde la droga nel cibo e poi lo evira

A quasi vent’anni di distanza da Lorena Bobbitt, caso analogo in California, una moglie in crisi coniugale ha drogato di nascosto il marito, lo ha legato al letto e lo ha evirato con un coltello, gettando poi il suo pene nella spazzatura

A quasi vent’anni di distanza da Lorena Bobbitt, caso analogo in California, una moglie in crisi coniugale ha drogato di nascosto il marito, lo ha legato al letto e lo ha evirato con un coltello, gettando poi il suo pene nella spazzatura. È successo a Los Angeles, protagonista Catherine Kieu Becker, 48 anni, e il marito, 51 anni, di cui la polizia non ha reso noto il nome. Stando a quanto riferito dal Los Angeles Times, la donna ha preparato la cena al marito, versandogli di nascosto nel cibo una sostanza che gli ha fatto perdere i sensi. Quando l’uomo si è risvegliato, era legato al letto. La moglie a quel punto, armata di coltello, gli ha tagliato il pene, per poi gettarlo nella spazzatura. Quindi ha chiamato la polizia. All’arrivo degli agenti, la donna si è lasciata arrestare senza opporre resistenza. Ha solo detto loro che il marito "se lo meritava". Il caso ricorda quello di Lorena e John Bobbit. L’uomo nel 1993 fu evirato in modo analogo. Al processo la donna fu assolta per infermità mentale.