Lost, in videogioco i superstiti del volo perduto

Ecco la trasposizione videoludica di Lost, la sconvolgente serie ormai giunta alla quarta stagione dedicata ai sopravvissuti del volo 815, schiantatosi su una isola solo apparentemente deserta. Si tratta dunque di Lost Via Domus (Ubisoft per Xbox360).
La trama. In questo gioco vi ritroverete a impersonare un membro sconosciuto del volo 815. Immediatamente vi renderete conto di aver smarrito la memoria.
Ben presto vi renderete conto di non essere soli. Vi sono altri sopravvissuti che si aggirano tra le macerie, dal protettivo Jack al freddo e calcolatore Sawyer.
Interagendo con ognuno di loro potrete ottenere utili indizi o oggetti che vi permetteranno di proseguire nell’avventura.
Man mano che proseguirete nella stessa brandelli di memoria riappariranno grazie ai flashback che hanno reso la serie tanto famosa. Ma non tutti gli abitanti dell’isola si mostreranno amichevoli. Cercare la verità potrà mettere a repentaglio la vostra stessa vita.
Pregi e difetti. Il titolo presenta molti degli elementi che hanno reso famosa la serie televisiva. La trama si dimostra ricca di colpi di scena, mantenendo il giocatore incollato alla poltrona per diverse ore. Ottima anche la grafica in grado di ricreare sapientemente sia le location che i protagonisti della serie, ognuno dotato di una personalità propria.
Comparto sonoro più che discreto. Particolarmente apprezzabile la localizzazione in italiano. Giocabilità intuitiva grazie a una curva di apprendimento graduale. Difficoltà a tratti ridotta, soprattutto per gli esperti di questo genere di titoli. Longevità discreta anche se qualche ora in più non avrebbe guastato.
I trucchi. Ottenendo particolari risultati potrete conseguire punteggi che miglioreranno il vostro score finale. In particolare sopravvivendo all’episodio numero uno otterrete il titolo di sopravvissuto allo schianto.