Lotito mette l'Inter nei guai

Marco Branca, Rinaldo Ghelfi e l'agente Carlo Pallavicino deferiti insieme alla società nerazzurra alla Commissione Disciplinare Nazionale per la condotta in relazione alla trattativa per l'ingaggio dell'attaccante Goran Pandev

A poco più di un anno dal passaggio di Pandev dalla Lazio all'Inter, arriva il deferimento per i dirigenti nerazzurri Marco Branca e Rinaldo Ghelfi e per l'agente Carlo Pallavicino. I tre sono stati deferiti alla Commissione Disciplinare Nazionale dal procuratore federale della Figc per la condotta in relazione alla trattativa per l'ingaggio dell'attaccante macedone. E con loro è stata deferita anche la società nerazzurra per responsabilità diretta ed oggettiva. L'avvio dell'indagine era stata decisa dopo che il presidente della Lazio Lotito aveva presentato alcuni documenti ritenuti sufficienti a far aprire un fascicolo.
Queste le motivazioni. Pallavicino è stato deferito per «aver svolto attività di mediazione in favore di soggetti che non gli avevano conferito alcun mandato». Ghelfi e Branca per «essersi consapevolmente avvalsi, nella trattativa finalizzata alla stipula di un contratto professionistico con il calciatore Goran Pandev, dell'agente Pallavicino, senza avergli conferito alcun mandato». Al momento nessun commento da parte della società nerazzurra che ritiene di non avere nessun tipo di conseguenza da tale deferimento, relativo solo all'attività dell'agente Carlo Pallavicino che avrebbe invece svolto la sua mediazione su preciso mandato ma fuori, di pochi giorni, dai termini canonici.