Lotta ai prodotti «taroccati» Intercettati 35 milioni di pezzi

Nel corso dell’anno scoperti 642 evasori e oltre sette miliardi di imposte non pagate. Bloccati più di cinquemila chili di stupefacenti

Cinquemila chili di droga e 35 milioni di oggetti falsi sequestrati, ai quali si aggiungono 642 evasori totali scoperti. Sono i dati salienti del rapporto che riassume l’attività della Guardia di finanza in Lombardia nei primi undici mesi dell’anno.
Le Fiamme Gialle hanno accertato oltre 7 miliardi di euro di evasione fiscale e individuato 642 evasori completamente sconosciuti al fisco. E ci sono anche 5mila lavoratori irregolari, di cui 1.810 sconosciuti sia al fisco sia agli enti previdenziali. L'attività di polizia tributaria è stata, come in passato, una delle principali missioni istituzionali del Corpo. In questa ottica sono state eseguite 10mila verifiche fiscali di cui 172 nei confronti dei soggetti di rilevanti dimensioni. Tra le operazioni più rilevanti i responsabili della Guardia di finanza annoverano quelle finalizzate alla protezione del «made in Italy» e dei diritti d'autore: per i 35 milioni di prodotti sequestrati sono state denunciate 1.356 persone.
In tema di lotta al crimine organizzato e al traffico internazionale di droga i militari hanno scoperto illeciti per quasi 20 milioni di euro e 33 milioni di euro riciclati. Sono state inoltre denunciate 28 persone per usura con un sequestro di titoli di credito, valuta e immobili per circa 18 milioni.
C’è poi l’azione di lotta al traffico di stupefacenti con oltre 5mila chili di droga sequestrati in Lombardia. I finanzieri hanno bloccato 4.022 chili di hashish e marijuana (quasi il doppio dell’anno scorso), 965 chili di cocaina (in aumento) e 463 chili di eroina (più che dimezzati rispetto al 2004). Gli oltre 4mila chili di hashish e marijuana rappresentanto ben il 46 per cento di tutte le droghe leggere sequestrate in Italia, stesso discorso per l'eroina, mentre per quanto riguarda la cocaina il dato si assesta al 36 per cento.
Di rilievo anche i risultati ottenuti in campo valutario con la rilevazione di circa 700 violazioni e sequestri per oltre 952 milioni di euro. Il nucleo regionale di polizia tributaria di Milano, inoltre, ha condotto in materia di repressione del terrorismo internazionale una vasta operazione che ha permesso di individuare un’organizzazione sospettata di fornire supporto logistico e finanziario ad attivisti appartenenti a cellule integraliste islamiche. Durante le indagini sono state denunciate 12 persone mentre ora le Fiamme Gialle stanno cercando di definire compiutamente la rete dei collegamenti attraverso i quali sono passate le somme di denaro frutto dell’attività illecita del gruppo.