Lotta al bruco a spese dei cittadini

Lotta senza quartiere alla processionaria che minaccia l’esistenza delle conifere, purché sia fatta dai privati: la «sentenza» è stata emessa dal Comune di Savona che, con un’ordinanza, ha disposto l’obbligo per i proprietari di aree verdi e gli amministratori di condominio che abbiano in gestione aree verdi private «ad effettuare entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza stessa le opportune verifiche e ispezioni sugli alberi presenti nelle proprietà e ad operare gli interventi di rimozione di eventuali nidi». Sono previsti inoltre altri «obblighi a realizzare interventi antiparassitari con cadenza fissa», nei prossimi mesi. In questo modo la disinfestazione è disposta dall’amministrazione comunale, ma dovrà essere materialmente attuata dai cittadini. Coi loro mezzi e, soprattutto, a loro spese.