Lotta a droga e prostituzione: ecco i superpoteri del sindaco

Un decreto di 2 articoli per dare ai sindaci superpoteri per combattere il «degrado urbano» e «le situazioni di isolamento che favoriscono la crescita della criminalità». Lo ha firmato ieri a Roma il sindaco Letizia Moratti insieme con i colleghi dell’Anci e al ministro dell’Interno Roberto Maroni. Nel mirino l’abusivismo commerciale, l’accattonaggio con l’impiego di minori e disabili, la violenza legata all’abuso di alcol, la violazione del decoro urbano, il danneggiamento del patrimonio pubblico, le occupazioni abusive. E la droga. Con Maroni, spiega la Moratti, disposto a porre una più chiara distinzione tra spaccio e consumo. «Questo - assicura il sindaco - consentirà di perseguire molto più efficacemente la vendita di stupefacenti». E lunedì, annuncia, si completerà l’operazione esercito in città. Con il contingente che raggiungerà quota 424 uomini.