La lotta al pizzo secondo Cavosi

Roberto Cavosi, che da anni cerca attraverso il teatro di approfondire temi civili con una attenzione al fenomeno della mafia, ha scritto e messo in scena Addiopizzo. Il lavoro è nato appositamente per La settimana della legalità, ospitata al Piccolo Eliseo da questa sera (e fino a domenica). Il percorso narrativo di Addiopizzo si snoda in tre quadri legati tra loro. Nel primo emerge il feroce surrealismo dell’attività mafiosa. Nel secondo si dà voce alle lettere inviate ai giornali da chi si ribella al pizzo. Nel terzo quadro si entra all’interno di una famiglia mafiosa, in cui un elemento, uno studente di giurisprudenza, decide di ribellarsi.