In lotta per rimanere «Combattenti e reduci»

I vigilantes scesi in piazza ieri fanno parte dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci-Istituto Vigilanza Urbe e si battono contro il progetto di privatizzazione e dismissione di questo ente morale. L’Associazione Combattenti e Reduci è infatti un ente morale di proprietà dello Stato che da oltre 80 anni opera nel settore della vigilanza e a Roma conta circa 850 lavoratori. Il bilancio dell’Ancr-Ivu al momento risulta in stato fallimentare. La vertenza che riguarda almeno 850 lavoratori a Roma continua da tre anni.