Lotteria Italia, la fortuna premia a Rieti

Polemiche per la prima estrazione in differita: l’annuncio a «Ballando sotto le stelle»

Paolo Scotti

da Roma

A suo modo una piccola rivoluzione. Per la prima volta, infatti, durante la finalissima dello show di Raiuno Ballando con le stelle, che ieri sera ha distribuito i milioni della Lotteria Italia, il popolo televisivo della fortuna non ha assistito al solito rito dell’estrazione in diretta dei biglietti vincitori. Ricordate la complicata macchina che - tra brividi e sbadigli - sputava con biblica lentezza i numeri che avrebbero composto le fatidiche serie vincenti? «D’accordo con i Monopoli di Stato, quest’anno la Rai ha deciso di eliminarla - ha annunciato poche ore prima della trasmissione uno degli autori dello show, Paolo De Andreis - anche se utile a garantire trasparenza a tutto il meccanismo e anche se ormai familiare al pubblico quasi quanto un rito beneaugurante, l’operazione rallentava troppo i ritmi dello spettacolo». Dunque estrazione dei quattro biglietti finalisti e relativo abbinamento con le quattro coppie finaliste dello spettacolo, erano già stati effettuati fin dal pomeriggio di ieri. E solo alle battute finali dello show, mano a mano che si delineava la classifica della gara, è stato possibile conoscerli.
Ma non temono gli autori di Ballando con le stelle che aver relegato la trasparenza «dietro le quinte» possa suscitare diffidenze e sospetti? «Ci fidiamo della serietà dei Monopoli di Stato», è la risposta di De Andreis. E il direttore generale della Rai, Meocci: «La regolarità è comunque garantita - ha commentato - non mi pare che la cosa rappresenti un problema». «Se si volesse truccare ci sarebbero altri metodi, assai più sofisticati», sdrammatizza, dal canto suo, il direttore di Raiuno, Del Noce.
Complessivamente, dal primo premio di 5 milioni di euro, fino ai quindici biglietti di seconda categoria di 200mila euro l’uno, distribuiti «a pioggia» nel corso dello show, la finalissima condotta da Milly Carlucci ha distribuito ieri ben 15 milioni di euro. E a proposito del trionfo sui concorrenti Mediaset di C’è Posta per te (15 puntate vinte su 15) «in questo momento la gente ha bisogno di allegria, non di lacrime», ha commentato Del Noce. Inevitabile l’ipotesi di un Ballando con le stelle numero 3: «Per non ripeterci un passo avanti bisognerà farlo - ha considerato Milly Carlucci - ma non c’è dubbio che una terza edizione ci sarà. Anche se è presto per dire se sarà ancora abbinata alla Lotteria Italia»., Intanto, per questa edizione della lotteria c’è da registrare il boom delle giocate oltre confine. A Gorizia, Bormio, Trieste e Bolzano, così come a Bardonecchia e Ventimiglia, sloveni, austriaci, svizzeri francesi (e anche qualche residente del Principato di Monaco), hanno fatto incetta di tagliandi nella speranza di vincere i milioni italiani.