Lottizzazione abusivaIndagato Nicola Maffeisindaco di Barletta

Dieci persone risultano indagate dalla procura di Trani per una presunta lottizzazione abusiva lungo la litoranea di Ponente. Nicola Maffei sarebbe coinvolto per alcuni atti legati alla sua attività di ingegnere

Barletta - Dieci persone, tra le quali il sindaco di Barletta, Nicola Maffei, sono indagate dalla Procura della Repubblica di Trani per una presunta lottizzazione abusiva lungo la litoranea di Ponente a Barletta. A riportare la notizia sono alcuni quotidiani locali.

La lottizzazione sarebbe stata frutto di false attestazioni di funzionari pubblici e di perizie di parte non veritiere. Maffei, di centro sinistra, sarebbe coinvolto nell'inchiesta per alcuni atti legati alla sua attività di ingegnere.

Il pm Antonio Savasta, che dirige le indagini, ha fatto sequestrare l'area lottizzata e il provvedimento è stato eseguito dalla Polizia municipale e dalla Guardia di finanza di Barletta. Nell'area in questione sarebbe dovuto sorgere un ristorante con vista mare dotato di numerosi comfort.