La Lottomatica batte la capolista Siena

La Lottomatica Roma batte la capolista Montepaschi Siena 84-82 dopo un supplementare e una partita vibrante e sale al quarto posto. Ora una buona posizione nei play-off è più vicina.
Roma parte con Hawkins, Bodiroga, Lorbek, Chatman e Askrabic. Dopo tre minuti è 6-0, poi Siena si riavvicina (8-5), e poi con un break di 7-0 e un ottimo Joseph Forte opera il primo sorpasso al minuto 8 (15-18). Ma Bodiroga non è da meno è con 8 punti timbra il 19-20 di fine primo quarto. Il secondo quarto non intacca il grande equilibrio: Roma «scende» fino a meno 5, poi si issa con un mini-break di 8-0 (con sei liberi) fino a 31-28: ma Bodiroga ritarda il tiro sulla sirena e finisce 40-40. Roma tenta l’allungo nel secondo quarto ma non va oltre il 45-40 e il 50-45. La Bodiroga sbaglia la tripla e Siena chiude avanti 56-58. Via all’ultimo quarto regolamentare. Hawkins sigla quasi subito il pareggio (58-58), poi Baxter grazia Roma con uno 0 su 2 dalla lunetta e i capitolini ringraziano mettendo il muso avanti con Askrabic da sotto (60-58). Poi Giachetti è furbo e rapinoso e si invola in contropiede: 62-58. Il Palalottomatica canta, Siena è in difficoltà, Bodiroga colpisce ancora ed è +6 (8-0 da inizio quarto). Kaukenas scuote i primi della classe con una tripla, e Forte (ancora lui) sigla il 64-63. C’è da soffrire, anche perché Roma si carica di falli e Kaukenas firma il sorpasso (64-65) a 5’ dalla fine. La partita è incandescente, Hawkins sbaglia, Kaukenas no, ma i primi punti di Tonolli riportano Roma avanti (70-69). Poi Benjamin con un libero sigla il pareggio che dura per un minuto. Equilibrio rotto a 116 secondi dalla fine da una tripla dell’infallibile Kaukenas: 70-73. Risponde e impatta Chatman, poi due liberi di Forte (73-75). Due liberi anche per Hawkins ed è ancora pari (75-75). Baxter sbaglia i due liberi, sul secondo la palla si incastra nel ferro. Mancano 15 secondi ma Roma non sfrutta il match point con Bodiroga: si va al supplementare. Punto a punto fino alla schiacciata di Hawkins che fa venir giù il Palalottomatica e dà a Roma il primo vantaggio, arrotondato anche da un libero (82-79). A 52 secondi dalla sirena McIntyre dalla lunetta e non sbaglia (81-82). A meno 13’ ancora tiri liberi per Siena, Bazter fa uno su due e impatta (82-82), ma il punto decisivo è di Stefansson. Mancano due secondi alla sirena finale, Siena non ha tempo per reagire e il Palalottomatica può esplodere. la capolista è battuta 84-82.