Lottomatica perde in Pennsylvania

da Roma

Lottomatica vede sfumare l’atteso contratto per i sistemi delle lotterie online e istantanee in Pennsylvania, che avrebbe dovuto essere aggiudicato a Gtech Corporation, controllata al 100% dal gruppo italiano . Lo rende noto un comunicato di Lottomatica Group, in cui si sottolinea che «era previsto che la proposta di contratto a cinque anni formulata generasse per Gtech ricavi annuali compresi tra 15 e 18 milioni di euro a partire dal 2009, con un investimento pianificato pari a circa 40 milioni di euro nel 2008». Il gruppo Lottomatica - si legge nella nota - tuttavia conferma gli obiettivi finanziari annunciati il 7 aprile 2008, durante la presentazione del piano strategico 2008-2010.
In un primo momento la Lotteria della Pennsylvania aveva annunciato l’intenzione di aggiudicare il nuovo contratto a Gtech facendo riferimento al valore economico della proposta contrattuale di quest’ultima. Nel marzo 2008 aveva poi fatto retromarcia annunciando che avrebbe richiesto le migliori e definitive offerte ai due partecipanti che avevano presentato proposte, concedendo all’attuale fornitore, precedentemente sconfitto, un’opportunità  di ripresentare la propria offerta.
Di ieri la notizia che il nuovo contratto verrà aggiudicato all’attuale fornitore.
Gtech riesaminerà la questione per stabilire fino a che punto i diritti della Società sono stati violati e per intraprendere le opportune azioni legali ove ne ravveda gli estremi.