Love story o avventura? Prova a dirlo con un gioiello

Valeria Arnaldi

Guarda cosa indosso, ti dirà chi sono. Sembra essere questa la regola dell’estate capitolina. Che si abbia intenzione di partire o rimanere a Roma, che si cerchi una storia d’amore o un’avventura passionale, la regola del corteggiamento estivo è bruciare le tappe. Un modo per sfruttare al massimo tutta la durata delle ferie e vivere ogni emozione in modo intenso. Basta, quindi, con lunghe occhiate, ammiccamenti e piccoli escamotage per scoprire dettagli sulla bella o il bello di turno. Meglio scegliere un linguaggio chiaro e diretto che parli degli interessi del corteggiatore e delle sue ambizioni. A fare da Cupido è il look, con piccoli dettagli da decodificare con attenzione. Sono veri e propri pezzi d’arte i gioielli di Federico Castelli, in arte Freddyssimo che, diviso tra New York, Londra e Fortaleza, ha deciso di stabilirsi a Roma e presentare qui, in esclusiva da Pandora in piazza Santa Maria in Trastevere, le sue collezioni di gioielli. In una versione moderna del tradizionale porta-ricordo, Freddyssimo propone anelli, ciondoli, collane e gemelli fatti con dischi di resina nei quali «imprigiona» stralci di giornale, pennini, quadranti di vecchi orologi, monete, meccanismi, fotografie oggetti e materiali rubati alla vita di ogni giorno. Sono invece sculture in miniatura i gioielli di Debbie Howe: spille a forma di stetoscopio per i medici, orecchini a frullino per pasticcieri e amanti della buona cucina e ancora attrezzi per giardinaggio, coltelli e mestoli, arnesi per il bricolage. Tutti, ovviamente, da indossare.
Per parlare di sé non occorre necessariamente rivolgersi ad artisti e stylist, si può ricorrere, infatti, alla bigiotteria in plastica, pasta di sale, metallo e argento, facile da trovare in negozi di gadget, accessori e perfino nei tanti suk abusivi. Gli articoli più richiesti sono quelli per inviare messaggi golosi, disponibili in più «gusti», un valido aiuto per scegliere la meta del primo appuntamento. Ci sono intere collezioni, per lui e per lei, a forma di pasticcini, torte - alla frutta o alle creme - coni gelato, hamburger e patatine fritte nel cartone uguali a quelli dei fast food, coppie di ciliegie rosse e set da cocktail composti da coppe con tanto di oliva o candito e shaker. Chi è alla ricerca di una via di fuga dalla routine può scegliere i gioielli a forma di aereo, gli amanti del fai-da-te, invece, a forma di chiodi, metri e righelli. Vasta anche la scelta per gli amanti della musica che possono indossare piccole armoniche, cassette e plettri per chitarra, semplici o nella versione illuminata da led di più colori. Non potevano mancare gli accessori a forma di macchina fotografica per appassionati dell’immagine. Proprio le foto sono uno dei must di stagione. Per mostrarle ad amici e parenti non bisogna più aspettare la fine delle vacanze. Appena immortalati, gli scatti possono essere usati per decorare borse - con appositi dettagli-cornice sulla parte anteriore - ciondoli e perfino gemelli per personalizzare i polsini delle camicie. Quanti, pur volendo sfruttare la comunicazione non verbale, volessero mantenere un pizzico di mistero, possono tralasciare il racconto delle proprie passioni e andare subito al sodo, mostrando solo ciò che desiderano. Chi indossa gioielli a forma di labbra rosse privilegia storie passionali, chi sceglie la coppia chiave-lucchetto rapporti sentimentali. Attenzione alla «marcia» dei pinguini. Il celebre docu-film di Luc Jacquet ha, infatti, trasformato l’animale nel simbolo dei grandi amori. «Innamorato pazzo», inoltre, è il significato che ai ciondoli-pinguino abbina Pomellato. Chi li indossa vuole emozioni ma anche un serio impegno. Un messaggio in codice da cercare - o evitare - per tutta l’estate.