Luca Nesti lancia il «reality clip» Un j’accuse in quattro schermi

Lì per lì non sembra neanche polemico. Luca Nesti è un cantautore di lungo corso e ottime collaborazioni (da Mina a Salvatores) che in Ho cambiato idea mescola nostalgie di bel rock con dubbi e disillusioni e dimostra che, frequentando entrambi, si riesce comunque a conservare entusiasmo. Per realizzare il video si è poi rivolto agli studenti dell’Istituto Europeo di Design a Milano ed ecco questi quattro minuti e mezzo che iniziano come un reality show (su www.lucanesti.com). Quattro inquadrature per quattro stanze. Un po’ di ragazzi vivono come se fossero in una casa anzi in quella Casa (del Grande Fratello): sveglia, colazione, toilette eccetera. Lì per lì, neanche polemico. Ma pian piano, - nella promiscuità addirittura provocatoria di certe scene e nella grigia nullità di altre - vien fuori un’amarezza così profonda da non aver bisogno di tante parole. E alla fine quattro ragazzi obbediranno a un impulso incontrollabile, facendo ciò che, secondo i sondaggi, molti telespettatori farebbero con i reality show. Certo, il gusto e l’ambientazione sono un po’ «alternative» e la coloritura del testo è pur sempre molto oscura. Ma questo video fugge la retorica e coglie nel segno. Meglio di così.

LUCA NESTI - Ho cambiato idea (SonyBmg)