Lucarelli fa cento, il Livorno ne fa 4

Livorno. Orsi non poteva immaginare miglior debutto come allenatore in prima squadra. Quattro a uno del suo Livorno contro il Catania con tripletta di Cristiano Lucarelli che raggiunge quoto 100 gol in serie A (dedicati alla moglie Susanna). Il bomber amaranto entra così nell'esclusivo club dove si trovano fenomeni come Van Basten, Batistuta e Baggio, solo per fare tre nomi.
Il Catania, però, non era certo venuto al «Picchi» per partecipare alla festa e il risultato finale non è obiettivamente lo specchio fedele del match. I siciliani, infatti, erano persino passati in vantaggio con Sottil e se Baiocco non si fosse fatto cacciare e Corona avesse segnato il 2 a 2 invece di colpire la traversa a portiere battuto, chissà come sarebbe finita. Tant'è che proprio Lucarelli, a fine gara, ha confessato: «Quando il Catania ha segnato, ho visto il baratro». Ma oggi era la sua giornata e prima ha pareggiato con un sinistro da fuori area e poi, dopo una superba rete di Fiore, ha raddoppiato su rigore e siglato il tris nel finale. Preoccupato il tecnico del Catania, Marino: «La classifica non è così drammatica. Purtroppo in alcuni momenti sembriamo paralizzati, ma avremo la forza di reagire».