Lucciole, telecamere per multare i clienti

Si parte da viale Abruzzi, ma presto in tutta la città gli appassionati di «lucciole» e viados avranno vita dura. A prometterlo il vicesindaco Riccardo De Corato che annuncia telecamere per multare i clienti fermi a contrattare la prestazione. Sosta, manovra pericolosa o intralcio al traffico: fanno 166 euro e contravvenzione spedita a casa. Con il rischio che la busta sia aperta da mogli, fidanzate o figli. Prevedibili le conseguenze. Intento De Corato spiega che nei primi 10 anni dell’ordinanza, la prima in Italia, i verbali staccati dalla polizia municipale sono ben 18.815. E che tutti i soldi incassati sono reinvestiti dal Comune nel recupero delle prostitute schiavizzate che denunciano gli sfruttatori.