Luciano Rispoli: dopo 2000 puntate non mollo ancora

2000 puntate e nessuna voglia di mollare. Le festeggerà stasera alle 21 Luciano Rispoli con il suo Tappeto volante, traslocato da qualche anno su «Canale Italia», piccola emittente nazionale con sede a Padova, senza che lui si senta sminuito nel ruolo di conduttore. Ospiti della puntata il senatore Pera, l'attrice Barbara Bouchet, il cantante Fred Buongusto, che torna ad esibirsi per il suo pubblico: «Mi considero un privilegiato, dice Rispoli, perché attraverso la tv ho costantemente un occhio sul mondo. Conduco Tappeto Volante da 13 anni e fino a quando me lo consentiranno continuerò a fare il mio programma, un salotto in cui, cosa rara, regnano da sempre il rispetto e il buon gusto». E le presenze illustri. Sui divani del Tappeto volante si sono seduti politici (ad esempio Silvio Berlusconi, ospite della festa celebrativa dell'altra sera), giornalisti, artisti, premi nobel. Come Rita Levi Montalcini: «Che, ricorda Rispoli, solo a fine puntata mi confessò di esser quasi diventata cieca. Per tutto il tempo dell'intervista era stata così brava a simulare un'attenzione visiva che io non me ne ero nemmeno accorto». Con energia invidiabile, Rispoli andrà avanti tutte le settimane, con il suo talk show, per l'intera estate. Per quest'anno dunque, poco mare e tanta tv. Ma zio Luciano è contento cosi.