Lufthansa crolla a Francoforte

New York ha cercato di tamponare i ribassi di mercoledì, nonostante la continua incertezza sull’evoluzione dei tassi di interesse. A rendere più stabili gli indici sono le positive notizie societarie annunciate da Hewlett-Packard (più 3,4%) e Sears Holding (più 13%). Più contenute le performance dei big tecnologici, Google e Microsoft. Bene Merck, che cresce dell’1% anche se non si spengono le polemiche sul farmaco Vioxx, e Limited Brands, in rialzo del 5%. In Europa generale ripresa dei corsi borsistici, con rialzi tra lo 0,5 e lo 0,8%. Acquisti sugli automobilistici a Francoforte, con Bmw in progresso del 3% e DaimlerChysler del 2,3%. Crolla Lufthansa di quasi il 7%, ma cala anche Commerzbank del 2,1%. Richiesti i bancari alla Borsa di Parigi: SocGen ha guadagnato quasi il 3% e Bnp Paribas il 2,2%. A Londra Cairm Energy cede oltre il 4% e Sabmiller il 3 per cento.