Lufthansa risale a Francoforte

Nell’ultimo scorcio dell’anno le novità per le Borse mondiali sono rappresentate dai nuovi record storici degli indici azionari. Ieri è stata la volta di New York, dove l’indice Dow Jones ha segnato il nuovo record di 12394,25, per chiudere poco sotto tale livello. Nei bancari sprint di Bears Steams del 2,8%, mentre nel settore industriale si sono messi in evidenza Amd (più 8%) e, sempre fra i tecnologici, in crescita Ciena (più 9,1%) e Costco Wholesale (più 2,5%). Il nuovo aumento dei prezzi del greggio ha premiato solo le piccole compagnie, come Occidental Petroleum, in rialzo del 3,8%. Tutte positive le piazze europee, favorite anche dall’aumento dei prezzi del greggio: tra queste beneficiate le compagnie petrolifere, con Total in rialzo dell’1,2% alla Borsa di Parigi, dove è cresciuto l’interesse per Crédit Agricole (più 2,2%), mentre a Francoforte migliora Lufthansa (più 1,3%). Crollo a Londra di Emi (meno 10,7%) dopo che è sfumata la sua acquisizione.