A luglio +7,2 miliardi grazie alle entrate fiscali

Roma. Nel mese di luglio il settore statale ha registrato un avanzo di circa 7,2 miliardi di euro, con un netto miglioramento rispetto all’avanzo di 1,574 miliardi nel luglio 2005. Secondo il ministero dell’Economia nei primi sette mesi del 2006 il fabbisogno si attesta dunque a circa 28,6 miliardi, circa 21 miliardi in meno rispetto al fabbisogno dell'analogo periodo del 2005, pari a 49.195 miliardi. Il fabbisogno del mese di luglio ha beneficiato del «buon andamento» degli incassi delle imposte relative alle dichiarazioni Ires e Ire, ma anche dell’incremento delle imposte sostitutive. Sul fronte dei pagamenti - spiega il ministero - si è registrata una «tenuta delle spese grazie al contenimento delle erogazioni delle amministrazioni centrali», un controllo dei flussi di tesoreria in particolare sugli enti locali e uno slittamento di alcuni trasferimenti destinati alle Ferrovie dello Stato.