A luglio frenano gli impieghi Bene i depositi

Rallenta la crescita degli impieghi del sistema bancario italiano. In luglio, secondo i dati diffusi dalla Banca d’Italia, la crescita congiunturale è stata del 5,4% contro un tasso dell’11,6% registrato a giugno. Su base annua si conferma un balzo dell’8,8 per cento. Accelera invece la raccolta delle banche. I depositi registrano un incremento del 17,6% rispetto all’11,5% di giugno. La consistenza dei prestiti delle banche italiane ammonta a luglio a 1.213.870 milioni di euro. I prestiti, escluse le sofferenze e i pronti contro termine, crescono dell’8,5% su base mensile (in calo dal 9,4% registrato in giugno) e dell’8,4% sui dodici mesi. Luglio, rispetto al mese precedente, si caratterizza per una contrazione dei prestiti a breve (meno 3,3% contro la crescita del 10,5% di giugno) e una forte accelerazione di quelli a medio lungo termine (più 16,5% rispetto al più 8,6% di giugno).