A luglio pasti gratis ai nonni soli in città

«Con questa iniziativa le persone riempiono lo stomaco e, allo stesso tempo, si scaldano i cuori. Al ristorante gli anziani troveranno cibo buono, ma anche coetanei con i quali socializzare». A parlare è Mario Furlan, fondatore e presidente del movimento di solidarietà «City Angels», che opera a Milano, in buona parte d’Italia e a Tirana, capitale dell’Albania.
L’iniziativa in questione è «Ristoanziani», giunta alla nona edizione, la cui presentazione si è svolta sabato mattina presso il ristorante Conte Rosso di Via Conte Rosso, in zona Lambrate. Si tratta di un servizio fornito dai volontari a partire dal primo luglio fino alla fine di agosto: nove ristoranti milanesi, situati in diverse zone della città, hanno accettato di offrire a proprie spese dei pasti agli ultrasettantenni rimasti soli e con problemi economici. Più di cento anziani hanno usufruito di un pasto gratuito: a servire le portate, oltre agli «Angeli della città», la cantante e gastronoma Wilma de Angelis, il presentatore televisivo Cesare Cadeo e Daniela Javarone, presidentessa dell’Associazione Amici della Lirica; tutti e tre in qualità di testimonial della manifestazione.

Annunci

Altri articoli