In luglio raccolta in «rosso» Ma il patrimonio aumenta

A luglio il patrimonio investito in fondi è cresciuto di oltre un miliardo di euro posizionandosi a quota 442,5 miliardi. È quanto si legge in una nota di Assogestioni. «Il dato - continua il comunicato - riflette l’andamento dei mercati finanziari, il contributo offerto dall’attività di gestione e la flessione della raccolta, negativa per 1,9 miliardi». Rallenta ma è ancora favorevole alle sottoscrizioni l’andamento della raccolta degli obbligazionari, in rosso per 192 milioni di euro. Il patrimonio della categoria è in crescita, e vale il 41% degli asset dell’intero sistema, un totale che supera i 181,4 miliardi. I fondi flessibili raccolgono 94 milioni e detengono un patrimonio, in aumento rispetto alla precedente rilevazione, di 62,8 miliardi, pari al 14% degli asset complessivamente investiti in fondi. Flussi di raccolta positivi anche per i bilanciati: 30 milioni incassati e patrimonio che sfiora i 20 miliardi, il 4,5% degli asset esaminati.
Andamento altalenante per gli azionari che registrano riscatti netti pari a 66 milioni. L’andamento positivo dei mercati e l’attività di gestione hanno consentito un aumento del patrimonio fino a sfiorare i 93,7 miliardi, più del 21% del patrimonio. Raccolta negativa, ma in frenata rispetto a giugno per i fondi hedge: rimborsi netti per 86 milioni. Le fuoriuscite per i fondi di liquidità ammontano a oltre 2 miliardi. Il patrimonio scende a quota 71 miliardi (16% degli asset del settore). I fondi di diritto estero chiudono il mese con una raccolta positiva di 92 milioni. Anche questo mese sono i prodotti promossi dai gruppi italiani i migliori, con flussi pari a 235 milioni. Negativa la raccolta dei gruppi esteri (-143 milioni). I fondi di diritto italiano accusano deflussi per quasi 2 miliardi, con patrimonio in netta diminuzione (203,7 miliardi, il 46% degli asset complessivi). I prodotti domestici promossi da gruppi italiani subiscono deflussi per oltre 1,6 miliardi. È negativo di 329 milioni il risultato di raccolta proveniente dai fondi di diritto italiano promossi da gruppi esteri.