Luigi, una passione per il calcio

Napoli - Giocava difensore in una squadra dilettantistica del suo quartiere Luigi Sica, il ragazzo di 16 anni ucciso ieri sera da un 15enne durante una lite. Luigi aveva una vera e propria passione per Fabio Cannavaro, ma tutti lo chiamavano '"Maradona" per le sue doti atletiche. Anche ieri sera Luigi, dopo il lavoro - era impiegato in una fabbrica di borse - era andato ad allenarsi. Poi, dopo cena, aveva salutato la madre e aveva raggiunto gli amici. Terzo di quattro figli - due maschi, Salvatore e Gianni, di 21 e 19 anni ed una femmina, Annarita, di 14 - Luigi è descritto da tutti quello che lo conoscevano come un ragazzo tranquillo con una grande passione per il calcio.