Lula in calo nei sondaggi si paragona a Gesù Cristo

Brasilia. Il 1° ottobre il Brasile voterà per scegliere il nuovo presidente: bombardato da accuse, in calo nei sondaggi, il capo dello Stato uscente Luiz Inacio Lula da Silva, Partito dei lavoratori, ha contrattaccato rispolverando la combattività da ex sindacalista e arrivando a paragonarsi a Gesù Cristo. Lula ha citato Cristo riferendosi alla vicenda del dossier illegale contro l’opposizione che, a suo dire, è stato voluto da un suo collaboratore, Ricardo Berzoini, nel frattempo licenziato. Lula ha detto che così come Gesù anche i migliori e i «puri» possono essere traditi dalle persone di loro fiducia e dai più stretti collaboratori. L’avversario principale di Lula per la massima carica dello Stato è Geraldo Alkmin del Psdb (Partito della socialdemocrazia brasiliana). Terza nei sondaggi è la senatrice Heloisa Helena del Psol (Partito del socialismo e della libertà).