L'ultima delle compagnie aeree: vi faremo sposare sui nostri voli

L'idea è stata lanciata da EasyJet. I piloti sostituiranno il sacerdote e il «sì» potrà essere pronunciato ad alta quota. Poi tutto sarà pronto per scappare in luna di miele...

Al posto del sacerdote il pilota. Invece della Rolls Royce un Boeing 737. Il matrimonio d'ora in poi si festeggerà ad altissima quota. È l'ultima trovata della compagnia aerea EasyJet, che promette: offriremo ai nostri passeggeri la possibilità di sposarsi in volo.
«O famo strano?» - recitavano Claudia Gerini e Carlo Verdone in «Viaggi di nozze». Il riferimento era malizioso ma la tendenza tutt'altro che rara: un numero crescente di coppie è a caccia di novità per rendere la cerimonia «del giorno della vita» la più originale ed esclusiva possibile. Così di mezzo ci si è messa Easyjet. Perché le compagnie aeree da un po' sembrano orientate a esaudire i sogni. Sarà forse perché viaggiano fra le nuvole?
«Siamo in fibrillazione per questo nuovo progetto - ha spiegato Paul Simmons, general manager di EasyJet UK -. Se ce ne daranno la possibilità, i nostri piloti potranno unire le coppie in matrimonio ad alta quota». Insomma si potrà pronunciare il fatidico sì sorvolando le Alpi a bordo di un volo Londra-Olbia o Londra-Palermo. E non perdere nemmeno un minuto per fuggire in luna di miele, certo. Tutto è già pronto per le dolci evasioni.
Le autorizzazioni però non sono ancora arrivate. EasyJet potrebbe diventare la prima compagnia del mondo a offrire questo servizio ma il cammino non è del tutto agevole. «Ufficialmente i matrimoni nel Regno Unito devono svolgersi in un edificio autorizzato, una struttura permanente che non si muova e la cerimonia deve essere officiata da un rappresentante religioso o da un dipendente amministrativo», ha spiegato Heather Dsenisi, del Southampton Register Office.
Quel che è certo è che in tempi di crisi, ogni trovata è buona per scippare passeggeri alla concorrenza. E troppo spesso la rivale Ryanair negli ultimi tempi è finita sui giornali per le sue trovate bizzarre, anche se non sempre ortodosse: ultima quella di aumentare il prezzo del biglietto per gli obesi a bordo o di richiedere un pagamento per l'utilizzo della toilette.
Ora i piloti della compagnia rivale, EasyJet, si dicono pronti a fare la loro. Come Jeffrey Husson: «Officiare un matrimonio sarebbe un onore speciale per me». Chissà se le hostess gradiranno il lancio di riso a bordo.