Il luna park non piace più

Il Luna Park non è più simbolo di divertimento, almeno per i milanesi: secondo un'indagine della Camera di Commercio, relativa ai dati del registro delle imprese tra il 2000 e il 2005, i parchi di divertimento hanno subito una diminuzione dell'8 per cento rispetto al resto d'Italia, dove invece il settore è cresciuto del 21 per cento. In calo, tra i divertimenti dei milanesi, anche le proiezioni cinematografiche: nel capoluogo lombardo crescono solo del 9 per cento rispetto all'11 per cento del resto d'Italia. Sono invece in crescita le attività del settore «discoteche, sale da ballo e night club» e del settore «caffetterie, birrerie e pub»: un incremento rispettivamente del 68 per cento e del 6 per cento, che si avvicina alla crescita italiana complessiva (rispettivamente del 73 per cento e del 4 per cento).