«Luna può farcela»: migliora la bimba massacrata dal padre

Si apre uno spiraglio di speranza per Luna, la bimba di quattro anni massacrata di botte dal padre di fronte al Vittoriano e ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Ieri la piccola si è svegliata dallo stato comatoso che durava dal momento del ricovero, sabato scorso. La mamma, Fabienne Verdeille, è apparsa visibilmente sollevata all’uscita dal reparto. Secondo quanto si è appreso, nel tardo pomeriggio di ieri i medici avevano sospeso la terapia farmacologica che consentiva di stabilizzare le condizioni della piccola paziente in coma post traumatico. Nel frattempo è stato convalidato l’arresto di Julien Monnet, il padre della bimba accusato di tentato omicidio. Il Gip Claudio Carini ha disposto il trasferimento dell’uomo al centro clinico del carcere romano di Rebibbia, dove l’uomo sarà tenuto in osservazione. Ieri non è stato interrogato perché ancora sotto sedativi. Il suo avvocato ha annunciato che chiederà di sottoporlo a una perizia psichiatrica.