Lunardi: «A breve» i sindacati a Palazzo Chigi

Il governo riconvocherà i sindacati non appena ultimato l'esame del loro «dossier» sulla crisi di Alitalia. «Tempi brevi» sono stati indicati ieri dal ministro dei Trasporti, Pietro Lunardi. «Il dossier lo stiamo esaminando. Non spetta a me ma al sottosegretario Letta convocare le parti. I sindacati- ha detto Lunardi - hanno proposto delle osservazioni e appena queste osservazioni verranno esaminate li riconvocheremo in tempi brevi». Da parte sua, il ministro del Lavoro, Roberto Maroni, ieri ha affermato: «Se i sindacati continuano nella tattica suicida di mantenere aperto un contenzioso e non chiudere la stagione degli scioperi su Alitalia, il futuro della compagnia non sarà nelle mani di Air France ma di un curatore fallimentare». Maroni esclude anche l'ipotesi di un’acquisizione dell'Alitalia da parte di Air France. «Se il sindacato continua con un'unica rivendicazione che Fintecna non abbia la maggioranza in Az Service perchè se no c'è una modifica nella struttura contrattuale, e quindi problemi di tessere e iscritti, va a finire che i lavoratori non saranno su un aereo Alitalia, ma sul Titanic. Stanno ballando sul ponte di comando e non si sono accorti che il Titanic Alitalia ha sbattuto contro l'iceberg».