Lunedì l’incontro con gli altri sindaci

La prova del nove è fissata per lunedì prossimo. Quando su palazzo Marino caleranno i trentadue sindaci dell’hinterland. Tutt’altro che armati di buone intenzioni, dopo l’annuncio che già a partire dal 19 febbraio i loro amministrati saranno costretti a pagare un ticket d’ingresso per poter entrare entro la cerchia ferroviaria di Milano. Percorso che i pendolari, alcune stime parlano di quasi 800mila, sono costretti a fare per raggiungere il posto di lavoro. Utilizzando l’auto perché i mezzi pubblici non garantiscono sufficienti collegamenti. Viste le premesse non sarà certo semplice il compito dell’assessore alla Mobilità Edoardo Croci, primo firmatario del nuovo «Piano della mobilità» e incaricato di ricevere gli infuriati primi cittadini.