Lunedì tutti a piedi, la Liguria si ferma

Lunedì Genova e la Liguria saranno bloccate dallo sciopero del trasporto pubblico locale. Niente mezzi pubblici, ci si dovrà attrezzare con mezzi privati per raggiungere le sedi di lavoro e spostarsi in città e non solo. I sindacati confederali e gli autonomi hanno proclamato uno sciopero di 24 ore degli addetti al trasporto locale, ferroviario e dei servizi a sostegno della vertenza per il nuovo Contratto collettivo Nazionale di Lavoro della Mobilità.
Lo sciopero interesserà i vari settori con modalità diverse. Il traffico ferroviario subirà lo stop dalle 21 di domenica alle 21 di lunedì mentre il trasporto pubblico locale sciopererà con orari diversi da città a città e con il rispetto delle fasce garantite. A Genova, autobus, metropolitana, ascensori e funicolari si fermeranno per tutta la giornata con garanzia di circolazione dei mezzi dalle 6 alle 9 e dalle 17.30 alle 20.30. Si prevede una adesione altissima visto che all’ultimo sciopero aveva aderito quasi il 100 per cento degli addetti dell’azienda trasporti genovese. Fermo anche il trasporto pubblico provinciale, Atp informa che anche i suoi dipendenti aderiranno garantendo solo le fasce di garanzia.
In Liguria, stop anche ai treni (metropolitani, regionali e a lunga percorrenza), fermi per tutta la giornata; allo sciopero nazionale si sovrappone, dalle 9 alle 13, quello dei treni regionali.