Una lunga corsa per difendere le donne

Ivana Di Martino si è inventata un progetto speciale: correre attraverso tutta la penisola per dire basta alla violenza sulle donne

E siamo all'ultima tappa di una lunga corsa dedicata alle donne. Ivana Di Martino si è inventata un progetto speciale a sostegno delle altre donne e dei loro sogni: «21 volte donna», correre attraverso tutta la penisola per dire basta alla violenza sulle donne. Un giro d'Italia chilometro dopo chilometro: 21 mezze maratone, 21 giorni consecutivi, 21,097 km ogni giorno in 21 città italiane.

La Di Martino, moglie e mamma di tre bambini, vive una grande passione per la corsa e ha deciso, dopo un periodo difficile della sua vita, di intraprendere questo percorso che ha toccato i capoluoghi di tutte le regioni, più tre deviazioni (a Medolla colpita dal terremoto del 20 maggio 2012, a Brindisi per la bomba fatta esplodere davanti a una scuola dove una ragazza rimase uccisa e alle Cinque Terre per l'alluvione dell'ottobre 2011).

Domani partirà da Monza alle 9.30 presso la sede Forti e Liberi Monza in via Cesare Battisti 30 e arriverà alla Canottieri Milano. Chi vuole potrà seguirla e correre con lei. Il 15 giugno la Di Martino correrà a Milano la «Energizer nightrun for Unicef», la corsa notturna più grande d'Italia per sostenere Unicef nella lotta alla mortalità infantile.