Un lunghissimo ponte per fare shopping nella New York di Natale

Partenza il 3 dicembre per la Grande Mela. Oltre ai negozi con i saldi, visite guidate e tanto tempo libero per mostre, musical, passeggiate e musei

«Se ti annoi a New York è solo colpa tua». La frase, di Myrna Loy, bellissima della Hollywood che fu, dà un senso compiuto al piacere di volare verso la Grande Mela. Soprattutto nel periodo migliore, tra ottimi saldi e gioiosa atmosfera natalizia, quando ci saremo noi. E ne sanno qualcosa le centinaia di lettori che sono venuti con noi negli ultimi cinque anni, molti dei quali si sono già riprenotati per questo viaggio dal 3 all'8 dicembre.

Andiamo a New York per fare shopping e a comprare i nostri regali di Natale. Un veloce, interessante e divertente tour nella Grande Mela durante il «ponte» di Sant'Ambrogio e dell'Immacolata, quando la città è già completamente addobbata per il Natale. Ovunque grattacieli che, con giochi di luci riproducono alberi e decorazioni; luci e luminarie, tombini che fumano come nei film, giganteschi alberi natalizi sparsi per tutta la città. In questo periodo i negozi hanno appena iniziato i saldi e negli outlet si possono acquistare addobbi e regali a prezzi estremamente interessanti, nonostante il dollaro in questi anni si sia apprezzato sull'Euro. Le mattine saranno dedicate alla cultura con visite guidate della città: da Central Park a Ground Zero; dal Palazzo delle Nazioni unite alle cattedrali di St. John e di St. Patrick; dal Greenwich Village a Soho; Harlem, Little Italy; China Town; dal Lincon al Rockfeller Center, dalla 5th Avenue al ponte di Brooklyn, ma anche Queens, Bronx e Brooklyn, tre distretti che valgono davvero una visita. Ovviamente sempre accompagnati da guide esperte e molto interessanti, già tutte collaudate da noi e da voi negli anni precedenti.

La domenica mattina sarà tutta per Harlem, il quartiere Afroamericano che si estende a nord di Manhattan dove parteciperemo a una suggestiva messa con i cori Gospel. I pomeriggi saranno invece dedicati al tempo libero: musei, teatri e passeggiate in città o allo shopping, sia individuale sia, a scelta, accompagnato. A tutti i partecipanti verrà regalata una guida con gli indirizzi di tutti i negozi imperdibili, scritta dai giornalisti del Giornale.

L'atmosfera che respireremo in questi giorni a New York sarà già natalizia e festosa. Grattacieli illuminati a festa, addobbi ovunque, Babbi Natale per le strade…e i negozi già con i saldi. Girare la città è molto facile anche da soli: come potrete verificare di persona, anche grazie alla piantina di New York che il Giornale vi farà trovare in albergo, Manhattan è tutto un reticolo di parallele e trasversali numerate…difficilissimo perdersi e ancora più difficile non ritrovarsi consultando la cartina o chiedendo a un passante. In ogni caso basta prendere un taxi (a New York si fermano per la strada alzando la mano e costano davvero pochissimo) per farsi portare in albergo o in qualsiasi luogo. Importante lasciare sempre qualche spicciolo di mancia ai taxisti abituati a tale prassi e molto litigiosi se non la ricevono.

Per mangiare non c'è che l'imbarazzo della scelta: per chi non avesse prenotato il pacchetto completo la prima colazione all'americana - caffè lungo, spremuta d'arancia e pancakes con marmellata o succo d'acero e le immancabili uova con pancetta - si prendono in qualsiasi bar a un costo totale tra i 5 e i 10 dollari. Per pranzare o cenare si va dagli hot dogs a 1 dollaro dalle caratteristiche bancarelle, ai 4 dollari per una pizza, ai 7 dollari nei fast food o nei bar vegetariani, ai 700 dollari per il ristorante giapponese o italiano più «trendy». Infine, nei momenti liberi, oltre allo shopping si potranno visitare musei e pinacoteche, ma anche girare per le sempre divertenti strade della città, ricche di curiosità di ogni genere: dai grattacieli alle villette; dai negozi di alimentari a quelli di antiquariato; dai giocatori di scacchi in strada ai venditori di hot dog. Incontri a sorpresa con importanti e interessanti personaggi e serate di convivialità tra il «Popolo dei lettori de il Giornale». Accompagnati nel viaggio da tante firme prestigiose tra cui il vicedirettore Salvatore Tramontano e da Stefano Passaquindici, responsabile dell'organizzazione dei viaggi del Giornale. Si partirà da Milano e Roma con voli di linea diretti, pernottando in confortevoli alberghi 4 stelle, al prezzo speciale riservato di 1.960 euro a persona per chi sceglie la formula senza cene e colazioni e di 2.490 euro per chi opta per il pacchetto completo. Supplemento singola 850 euro. Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035.403530; info@passatempo.it.