Lungo «viaggio» nelle città italiane per meglio combattere la psoriasi

Due camper allestiti a postazione mobile percorreranno l'Italia nei fine settimana fino al mese di giugno per informare e sensibilizzare la popolazione sulla psoriasi. Si vuole far conoscere l'importanza della diagnosi precoce, le nuove terapie oggi disponibili e l'esistenza, in ogni regione italiana, di Centri di riferimento per la cura di questa malattia che, a differenza di quanto ancora molti credono, non è contagiosa. Anche questa terza edizione del «Viaggio per conoscere la psoriasi» è organizzata dalla Fondazione Cesare Serono e dall’Associazione per la difesa degli psoriasici ed ha il patrocinio dell’Associazione dermatologi ospedalieri italiani e della Società italiana di dermatologia medica e chirurgica. Il tour toccherà le città di Pisa, Firenze, Cagliari, Varese, Salerno, Napoli, Lecce, Messina, Padova, Perugia, Reggio Emilia, L’Aquila, Pescara, Genova.
Il calendario completo dell’iniziativa è disponibile su: www.adipso.org e www.fondazioneserono.org
«Il 3% circa della popolazione italiana soffre di psoriasi – ha affermato Paolo Grillo, vicepresidente della Fondazione Cesare Serono - e molti sono coloro che hanno perso la speranza di potersi curare. Attraverso questo viaggio vogliamo informare correttamente i malati e i loro familiari su quanto si può fare oggi per contrastare la malattia». L’origine è un'alterazione genetica, che si può trasmettere per via ereditaria, mentre l'intervento di fattori ambientali e psico-emotivi sono tra le cause scatenanti di una patologia invalidante.