Il «Lungomare» di Costanzo e Britti

Dopo i successi della scorsa stagione arriva anche a Milano il musical firmato dal presentatore e dal cantante: con un cast completamente rinnovato

È lo scenario ideale per elaborare sogni e sperare si realizzino. Ed è per questo che gli autori, due signori di nome Maurizio Costanzo e Alex Britti, lo hanno scelto come titolo. Ma è anche il luogo fisico in cui si svolgono le vicende dei protagonisti, una periferia diversa dai clichè perché illuminata, se non altro, dall'azzurro del mare. Anche se tutto il resto può sembrare simile ai sobborghi di tutto il mondo.
La periferia è quella di Ostia, dotata per natura di un Lungomare - questo il titolo del musical che da martedì 27 va in scena al Teatro Nuovo. Sulle sue panchine si spende la vita di un gruppo di amici capaci di grandi pensieri e al contempo ancorati ad una piatta quotidianità, messa in scena sulle panchine del lungomare. Finché si muove qualcosa che potrebbe cambiare la loro vita. Ma non proprio in meglio.
«Quel qualcosa riguarda Roberto, il capetto del gruppo», spiega Enrico Pittari, che lo interpreta nel ruolo di protagonista. «Il suo sogno è un futuro migliore per tutti i suoi amici, e pur di realizzarlo sarebbe disposto a commettere un errore fatale, pur in buona fede. Non lo commette, grazie anche all'intervento di uno zio saggio, e ciò lo farà maturare come uomo».
Enrico è uno dei nomi storici di Amici, palestra televisiva in cui ha imparato l'arte dello spettacolo. Lungomare è la sua prima vera prova. «È tutta un'altra cosa - racconta -. Il teatro è una dolce scoperta, oltre che una sfida, e ti offre la possibilità unica di uno scambio immediato di sensazioni tra palco e platea. Ecco, credo che in quello scambio ci sia tutta la magia di questa esperienza».
Accanto a Enrico, un'altra reduce televisiva: Veronica Rega. Il suo background si chiama Grande Fratello. «Ma il mio sogno si chiama recitare - spiega -. Per questo musical Costanzo cercava un certo tipo di ragazza romana, così ho fatto il provino e sono qui. E ancora non ho capito come».
Veronica veste i panni di Lola, la ragazza per cui Roberto sarebbe disposto alla follia che poi non commette. «È un ruolo in cui mi sono ritrovata: Lola è ambiziosa, sogna un futuro nello spettacolo. E soprattutto vive una realtà in cui è facile specchiarsi. Credo che davvero questo spettacolo racconti molto dei ragazzi di oggi».
Diretto da Patrick Rossi Gastaldi, Lungomare inaugura al Nuovo la sua seconda tournée con un cast del tutto rinnovato (tranne i protagonisti). Anche gli altri attori sono giovani del vivaio di Amici: tra tutti, Eleonora Cupi, Ivan D'Andrea, Leonardo Fumarola e Irene Guglielmi.
Lungomare
Teatro Nuovo, da domani, ore 20.45, info 02-794026, ingresso 33 e 25 euro