«Il Lungotevere è vicino al collasso»

All’indomani della contestata inaugurazione di Veltroni, nel dibattito sul «caso Ara Pacis» interviene l’ex assessore capitolino alla Cultura Renato Nicolini. Il creatore dell’Estate Romana non è critico nei confronti del progetto di Richard Meier, ma contesta la politica urbanistica del Campidoglio nel centro storico: «Le critiche non vanno rivolte a Meier, ma al Comune. Di questo passo, il Lungotevere finirà col collassare. Regna la vaghezza di idee, il feticismo dell’arredo urbano. È necessaria una netta inversione di tendenza». Intanto, dietro i riflettori, a piazza Augusto Imperatore a far da padrone è il degrado. L’area è ridotta a una latrina, i portici a un bivacco per clandestini e barboni.