L'unico record della Penisola: l'inflazione di articoli e commi

Sono più di 75mila le norme in vigore

Quante sono le leggi in Italia? Troppe, di sicuro. Ma se si tratta di dare una cifra i dati a disposizione variano. Nessuna tra le istituzioni che a prima vista dovrebbero saperne qualche cosa (dalla Presidenza del Consiglio al Parlamento) è in grado di offrire un numero preciso. Palazzo Chigi e le due Camere, insieme a Cassazione e altri enti statali, qualche anno fa hanno dato vita a un progetto, Normattiva, incaricato di mettere a punto un database completo delle norme in vigore. Al 2009 gli atti normativi di livello nazionale censiti (ma allora si confessava che l'operazione non era ancora stata completata) e vigenti erano circa 75mila. Da allora qualche opera di disboscamento c'è stata. Ma siamo ancora lontani anni luce dalle 7.300 leggi in vigore in terra francese e dalle poco più di 5.500 in Germania.

Un elemento positivo è che non siamo in testa in quanto a nuova produzione legislativa: negli ultimi due anni a produrre più leggi sono stati i tedeschi (in media 110 ogni 12 mesi) e i francesi (94). Noi arriviamo terzi con una media (nell'ultima legislatura) di 78 provvedimenti di legge approvati ogni anno.