«Lupus, la Regione ignora i medici»

Domani è in programma un convegno sul Les patrocinato da una fantomatica Unità di Riferimento per il Lupus in Liguria. Tale gruppo di specialisti si occupa con serietà e dedizione da numerosi anni della patologia. Questa conta in Liguria almeno mille pazienti, senza contare i numerosi soggetti che da ogni regione italiana giungono, con grandi sacrifici, nelle nostre strutture conoscendo il grado di specializzazione. Perché fantomatico? Perché nonostante i reiterati tentativi di far riconoscere il Gruppo dalla Regione, cosa che non chiede alcun tipo di finanziamento, dato che gli esponenti del gruppo sono tutti strutturati nelle varie aziende ospedaliere liguri non si è avuta alcuna risposta concreta da parte della Regione. Il riconoscimento del Gruppo apporterebbe un duplice beneficio:
1) la dimostrazione di un interesse per la salute del cittadino riconoscendo e costituendo gruppi organizzati che possano pianificare e ottimizzare il percorso clinico e terapeutico delle patologie autoimmunitarie.
2) un interesse economico sulla spesa pubblica poiché ottimizzare un percorso significa ottimizzare le risorse economiche finalizzate alla singola patologia.
Piero Randazzo
* ex presidente Circoscrizione Pontedecimo