A Lussemburgo vertice sul supereuro e analisi dei mercati

da Bruxelles

I ministri delle Finanze della zona dell’euro si riuniscono oggi a Lussemburgo per mettere a punto un’azione congiunta verso il forte apprezzamento della valuta europea, in vista del G7 di Washington del 19 ottobre, e definire una linea di risposta comune a crisi finanziarie come quella recente dei subprime.
I ministri faranno inoltre un primo esame delle leggi di bilancio di Francia, Germania, Spagna e Italia. Il ministro del Tesoro, Tommaso Padoa-Schioppa, avrà così l’occasione di illustrare brevemente la Finanziaria con la quale l’Italia spera di potere mettere fine nella prossima primavera alla procedura per deficit eccessivo.
L’apprezzamento dell’euro, che ha superato per la prima volta la barriera di 1,42 contro dollaro, è fonte crescente di preoccupazione. Il premier del Lussemburgo Jean-Claude Juncker, che presiede l’Eurogruppo, ha annunciato che i ministri «rafforzeranno» senza alcun dubbio il loro messaggio, rivolgendosi in particolare agli Stati Uniti, ma anche a Cina e Giappone. La stabilità e l’integrazione dei mercati finanziari dopo la crisi dei mutui subprime sarà oggetto di conclusioni specifiche.