Il lusso per tutti e per nessuno

Se vi fosse un solo motivo per leggere questo reportage sull’industria della moda e sulla trasformazione commerciale delle grandi maison, sarebbe capire quali sono diventati i beni esclusivi per i super-ricchi, ora che il lusso è stato consegnato alle masse, è altro dalla qualità e dal pregio per pochi che fu, e la «borsa di stagione» da tremila euro è feticcio incontrastato, ma non irraggiungibile. Dana Thomas in Deluxe. Come i grandi marchi hanno spento il lusso (De Agostini, pagg. 383, euro 18,60, trad. F. Stignani) spiega questo e molto altro sui meccanismi di un settore snaturato dalle multinazionali. La proposta standardizzata e globalizzata di articoli alla portata di gruppi d’acquisto sempre più ampi ha trasformato il lusso in qualcos’altro, la produzione a basso costo ha fatto il resto.