Lutto nel cinema: è morto Damiano Russo Aveva recitato anche nella fiction I liceali

Il 28enne attore barese ha avuto un incidente stradale a Roma ed era in gravi condizioni da due giorni. Al cinema fu scelto come protagonista da Sergio Rubini per <em>Tutto l'amore che c'è</em>, grazie al quale aveva avuto una nomination al Golden Globe

Lutto nel mondo del cinema e delle fiction: è morto Damiano Russo, attore diventato famoso anche grazie alla serie tv I Liceali. Il 28enne era rimasto gravemente ferito due giorni fa dopo un incidente stradale a Roma. Il giovane, originario di Bari, è stato travolto mentre guidava la sua moto. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. Sulla sua pagina Facebook stanno arrivando tanti messaggi di solidarietà da parte di fan, amici e colleghi.

Diventato famoso sul grande schermo grazie a Sergio Rubini che lo scelse per da protagonista nel suo film Tutto l’amore che c’è del 2000, Russo aveva però debuttato nel cinema a 13 anni con il film Io non ho la testa di Michele Lanubile. Con il film di Rubini aveva avuto il premio Capitello d’Oro al Sannio Film Festival e la nomination al Golden Globe come migliore attore esordiente. In televisione, invece, aveva debuttato nel 2001 con la fortunata serie di Rai2 Compagni di scuola, ma tutti lo ricordano nel ruolo di Fabio Petrucci ne I Liceali. Sul piccolo schermo era apparso anche nella soap opera Un posto al sole nel personaggio di Bruno Mainardi, nella miniserie Il veterinario dove era il figlio di Gigi Proietti, in Medicina generale, Ris e Distretto di Polizia e nel film tv La notte breve.