Luxuria: "Anch'io mi sono prostituita"

L'ex onorevole a <em>Tu</em>: &quot;Molti trans si prostituiscono ed è successo anche a me. Per fortuna è
durato poco, era un momento difficile&quot;. Fra poco partirà per l'<em>Isola dei famosi</em>

Roma - "Molti trans si prostituiscono ed è successo anche a me. Per fortuna è durato poco, era un momento difficile. Però, capisco chi lo fa: prova ad andare a chiedere un posto da commessa o a fare un concorso alle Poste se sei trans!". A rivelarlo a Tu, il settimanale diretto da Marisa Deimichei, in edicola domani, è l’ex onorevole Vladimir Luxuria, intervistata a ridosso della partenza per l’Isola dei Famosi.

Le confessioni di Luxuria "Sono stata corteggiata da famosi della politica e della tivù - racconta l'ex deputata rifondarola - ma non volevano amore, cercavano solo una botta e via". E ammette che in Parlamento ci sono tanti omosessuali: "E' la verità e soprattutto a destra tendono a non dirlo...". Credo che l’outing (la rivelazione diffamatoria da parte di altri, ndr) sia orrendo - spiega Luxuria - ma chi ha una posizione di rilievo dovrebbe fare coming out, cioè dichiararsi, sarebbe più etico".

La scelta dell'Isola Luxuria motiva così a Tu la scelta di partecipare all’Isola: "Ho accettato per provare a vivere lontano da tutto e perché Simona mi è simpatica. Giorgio Gori (produttore del reality show, ndr), poi, all’aeroporto di Fiumicino, un giorno mi ha aiutata con le valigie e io non ho dimenticato questa sua gentilezza. Ma mi hanno fatto arrabbiare quelli che hanno detto che all’inizio avevo rifiutato per alzare il prezzo". "Se dovessi vincere - prosegue l'ex onorevole - l’ho messo a contratto, metà del premio andrà a bambini disagiati: visto che non potrò averne di miei, cerco di aiutare quelli in difficoltà. Con il resto, vedremo. Per me, comunque, sarà già una vittoria non mollare - conclude - finché il pubblico mi voterà”. Politica anche attraverso un reality show? “Sì, perché avrò modo di parlare dei trans e di come vivono”.