Luxuria non si metterà in costume Ventura: «Spazio ai problemi sociali»

Il reality ricomincia lunedì su Raidue. Diciotto concorrenti: dieci Vip e otto persone comuni

da Milano

Luxuria si metterà dei pareo. Casti e colorati. E, così per tutte quelle mamme già preoccupate di spiegare ai bambini se quello che parla in Tv è un lui o una lei, c’è già un problema in meno. «Perché - come dice Simona Ventura - in questa Italia bacchettona è già un bel segnale che la Rai accetti che tra i concorrenti del reality ci sia una persona come lei». Luxuria, per onore della cronaca, non è un transessuale, ma un transgender, non avendo mai fatto un intervento chirurgico per cambiare sesso, e, come dice lei stessa, preferisce che ci si rivolga al femminile. In ogni caso, sarà un forte elemento di attrazione per la nuova serie dell’Isola dei famosi, che, arrivata alla sesta edizione, ha proprio bisogno di qualche ingrediente stupefacente. Lei ha detto che vuole parlare di tutto: dalla politica ai problemi sociali e anche di sé (sul settimanale Chi - in edicola - ha rivelato «mi piacciono gli uomini, ma anni fa ho anche amato una donna»). Non appena il suo nome è diventato ufficiale, a sinistra, tra quelli che l’hanno votata in Parlamento nelle file di Rifondazione si è scatenata una piccola bagarre. Polemica che, al programma e ai suoi ascolti, non può che giovare.
Il meccanismo del reality è sempre lo stesso: un gruppo di naufraghi che devono sopravvivere più o meno solo con le proprie forze su un’isola e accattivarsi le simpatie del pubblico per vincere il premio finale di 200mila euro (la metà devoluta in beneficenza). Eliminato il diversivo dell’«ultima spiaggia», che ha esaurito l’effetto sorpresa, si ripete invece l’idea di mischiare concorrenti vip con persone comuni. I dieci famosi, come si sa da tempo, sono, oltre a Luxuria, l’ex campione del mondo Antonio Cabrini, il mago Giucas Casella, l’attore Massimo Ciavarro, l’imprenditore Giuseppe Lago, il nuotatore Leonardo Tumiotto, l’imprenditrice Michi Gioia, la modella Veridiana Mallmann, le showgirl Belen Rodriguez e Flavia Vento. I non famosi sono otto e la produzione (come sempre Magnolia) ha preferito non rivelarne i nomi fino alla prima puntata di lunedì (sempre su Raidue) in modo da non influenzare i Vip che sono già partiti per l’Honduras ma che potrebbero ricevere informazioni.
Per rendere ancora più accattivante il reality, Simona Ventura promette altre sorprese. La conduttrice, in ottima forma ieri in conferenza stampa (ha un nuovo compagno, tre figli splendidi e, per non farsi mancare nulla, è contenta della riconquista da parte della Rai degli highlights del campionato con cui risollevare le sorti di Quelli che il calcio...) ha anche detto che quest’anno l’Isola avrà un «compito sociale, nel senso che si vuole porre l’accento sui problemi che interessano la gente comune, senza ovviamente cercare di risolverli». Compito affidato ai naufraghi non Vip, persone che «possono essere di esempio» per la forza e l’onestà con cui affrontano la vita quotidiana.
Dunque si comincia lunedì, per dodici puntate. In concorrenza su Canale 5 ci sarà Zelig. «Un peccato - dice il direttore di Raidue Antonio Marano - perché il pubblico si dovrà dividere tra due bei programmi. Ma noi di Raidue dobbiamo sempre sottostare alle scelte di Raiuno». Le avventure quotidiane dei naufraghi si potranno seguire anche sulla nuova rete digitale terrestre Rai4 tutti i giorni alle 18 e alle 20,10 e su Sky Vivo alle 16 e alle 18.