Luzzi (An) chiede maggiori risorse per la Provincia

«Ho chiesto all’assessore Battaglia un incremento di risorse per la sanità nel territorio della Provincia di Roma». Così, Tommaso Luzzi, consigliere regionale di An e membro della Commissione consiliare XIII «Sanità», riassume la prima riunione di quest’ultima. «Nella passata legislatura - prosegue Luzzi - l’impegno della Giunta Storace per mantenere elevati gli standard dell’offerta sanitaria nel territorio della provincia romana, era consistente. Oggi, nonostante i numerosi proclami del centrosinistra, già si presentano i primi problemi: sul Monte Livata e nella zona del sublacense l’ambulanza e il medico di guardia, sempre presenti nel quinquennio scorso, non ci sono, cosa evidenziata con allarme anche dal sindaco di Subiaco, Francesco Lando. I servizi di emergenza sul litorale romano non sono più sufficienti a garantire un minimo di efficienza, efficacia e tempestività al servizio di residenti e villeggianti, soprattutto a Ladispoli e Ardea». «Ho annunciato - aggiunge Luzzi - che non verrà accettata alcuna riduzione delle strutture ospedaliere a servizio dei piccoli comuni della provincia e che è assolutamente necessario proseguire con le campagne, avviate dalla Giunta Storace con eccellenti risultati, di vaccinazione anti influenzale a favore di anziani e bambini.
Infine - conclude Luzzi - a causa dell’aggravarsi della crisi internazionale che ha colpito l’Occidente e i Paesi islamici moderati, ho richiesto all’assessore Battaglia che vengano incrementate le risorse a disposizione di Roma per affrontare le grandi emergenze sanitarie».