«Macché complotto Il Pd è davvero in mezzo alla palude»

«Contro il Pd non ci sono complotti, il vero problema è che il partito è nella palude». Non usa mezzi termini Luciano Violante, l’ex presidente della Camera che nell’intervista al Giornale dice: «C’è un groviglio incestuoso fra politica e interessi privati che tocca tutti». E ai suoi colleghi di partito manda a dire: «Basta inseguire Di Pietro» ma Veltroni «non si tocca». Un appello anche al Pdl perché le vicende giudiziarie «non siano usate come arma politica» come fu con Tangentopoli.